Museo dell'Emigrazione - Associazione Piemontesi nel Mondo

Vai ai contenuti

Museo dell'Emigrazione

L'associazione
IL MUSEO DELL'EMIGRAZIONE DI FROSSASCO (TO)


IL MUSEO APRE ALLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
A Frossasco (TO) è operativo dal settembre 2006 il "Museo dell'Emigrazione"
realizzato dalla locale Amministrazione Comunale e dall'Associazione Piemontesi nel Mondo
con il supporto della Regione Piemonte, della provincia di Torino di altri Enti Istituzionali.

PATRIMONIO ESPOSITIVO
Bibliografie statistiche, documenti originali, relazioni varie, inchieste e monografie, 
saggistica, tesi di laurea e di dottorato, memorialistica e letteratura, atti di convegno e seminari, 
lavori nelle scuole, materiale fotografico e storico.

ALLESTIMENTO.
Hanno concorso l'Università di Torino, 
Facoltà di Economia Dipartimento di Statistica e Matematica Applicata, 
ricercatori e collezionisti, Associazioni ed Enti. L'ideazione degli spazi, 
gli effetti e le creazioni sceniche sono dell'Azienda Turistica Montagnedoc. 


PARERI DI ESPONENTI UNIVERSITARI E SCOLASTICI
La ricerca del 2 maggio scorso presso il Museo dell'Emigrazione 
condotta insieme alle mie collaboratrici dott.ssa Elena Papa e Chiara Colli Tibaldi, 
ha consentito di raccogliere molte indicazioni sugli epistolari degli emigrati in Argentina. 
Il materiale raccolto si servirà per la pubblicazione di uno studio sulle tracce dialettali e 
sull'interferenza spagnola reperibili negli scritti dei nostri emigrati.   
Alda Rossebastiano Prof. Ordinario di Storia della Lingua Italiana nell'Università di Torino.             
                    
Gli studenti della scuola piemontese hanno oggi la preziosa possibilità di raccogliere
le testimonianze documentarie, fotografiche e d'ambientazione dell'esperienza migratoria italiana all'estero 
recandosi in visita al Museo dell'Emigrazione di Frossasco 
che si rileva come un moderno contenitore di suggestioni e richiami al recupero di importanti spaccati di storia 
del nostro paese ed allo stesso tempo alle tecniche moderne del video, delle interviste e della multimedialità.  
Il Museo offre infatti spunti interessanti e variegati, sia per imparare a muoversi all'interno 
di un tema ricco di sfaccettature (i motivi della partenza, il viaggio, i lavori, la corrispondenza epistolare, 
l'integrazione, gli scontri e gli incontri culturali, l'emigrazione di ieri e l'emigrazione di oggi). 
Le immagini ingrandite che evocano l'epopea degli emigranti piemontesi e le scene d'ambiente ricostruite, 
anche di repertorio, descrivono situazioni tornate drammaticamente attuali in questi anni e 
possono stimolare gli studenti ad una conoscenza più approfondita di vicende ed esperienze 
che hanno spinto i nostri emigrati a cercare la Merica anche dove non era possibile trovarla. 
Chi come il sottoscritto lavora nel mondo della scuola da oltre trent'anni e si occupa di emigrazione 
non ha dubbi nell'individuare i percorsi formativi (inchieste, reportage, documentari) 
che il Museo di Frossasco può mettere a disposizione delle scolaresche 
che sceglieranno di studiare l'emigrazione controllando da vicino fonti storiche ed iconografiche.  
Prof. Donato Bosca Dirigente Scolastico Istituto Superiore “Giuseppe Govone” di Alba
Torna ai contenuti